ESTOVEST 2013

English

Tema di ESTOVEST 2013 è la Voce, il più antico e “naturale” strumento musicale, simbolo di identità e storie diverse indagato nelle molteplici manifestazioni della contemporaneità.

Il concerto di apertura è dedicato al doppio anniversario di quest’anno: i 10 anni dalla scomparsa di Luciano Berio e i 30 da quella di Cathy Berberian. Ospiti del concerto il soprano Alda Caiello e il pianista Andrea Rebaudengo, interpreti di riferimento nel panorama musicale europeo. In programma brani di Berio, Monteverdi e Weill per varie formazioni, dal duo voce e pianoforte al quartetto d’archi e al gruppo da camera, che completano il quadro e danno conto della poliedricità ed ecletticità della Berberian.

Il secondo appuntamento è dedicato al Lied: attraverso una trasfigurazione originale per voce, trio d’archi e pianoforte di Stefano Pierini di alcuni Lieder dal Winterreise di Schubert, si arriva al Lied di oggi, così come lo interpretano compositori quali Rihm, Ligeti e Kurtág. Ospiti del concerto saranno il tenore Alessandro Baudino e la pianista Saskia Giorgini, due tra i più promettenti giovani interpreti italiani.

Si darà poi spazio al repertorio vocale della musica dell’India del nord: ospite d’eccezione è Dhruba Ghosh, maestro di sarangi e punto di riferimento della nuova generazione di musicisti indiani. Figlio di uno dei più importanti maestri indiani, Ghosh presenterà la grande tradizione del canto accompagnato e del sarangi a cui si aggiungeranno le tessiture ritmiche della tabla e l’alone magico della tanbura.

Il quarto concerto è dedicato ad uno dei capolavori del nostro tempo, i Kafka-Fragmente di Kurtág, interpretato alla voce da Agata Zubel e al violino da David McCarroll in una versione che prevede anche una coreografia realizzata per l’occasione da Raffaele Irace.

Si prosegue con un programma che comprende brani di autori contemporanei (Bryars e Pärt) per controtenore e quartetto d’archi accostati ad esponenti della musica medioevale (Lescurel, Machaut, Binchois), anch’essi rielaborati per voce e quartetto d’archi ed interpretati dal celebre controtenore David James. Ad essi si aggiunge una nuova composizione, sempre per la medesima formazione, di Roberto Vetrano, vincitore del Concorso Estovest 2013.

Si chiude con un progetto dedicato alle scuole torinesi ideato da Martin Mayes e Eilis Cranitch: attraverso la rilettura del classico ‘Il giro del mondo in 80 giorni’, i bambini saranno coinvolti in una esperienza musicale basata sull’espressione vocale che avrà come traguardo uno spettacolo che li vedrà protagonisti.

  • RASSEGNA STAMPA 2017
  • Cushion Concert al Museo Egizio 2017



    di Alessandro Contaldo - La Repubblica.it
  • Iscriviti alla newsletter!

    * dati obbligatori






    Iscrivendosi alla newsletter i suoi dati saranno trattati in conformità a quanto previsto dal D.lgs 196/2003 e dal Regolamento Europeo n. 679/2016. I vostri dati in nostro possesso (nome, indirizzo e-mail) sono e saranno utilizzati esclusivamente per le nostre newsletter e per comunicarvi gli aggiornamenti relativi alla nostra attività e in nessun caso e per nessun motivo divulgati a terzi. Utilizziamo i vostri dati personali esclusivamente per informarvi su eventi, spettacoli, corsi, laboratori, rassegne ed opportunità che crediamo possano essere di vostro interesse.



  • Ai sensi della legge n. 124 del 2017, l'Associazione Ensemble Xenia dichiara di aver ricevuto nel corso del 2017 le seguenti sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e vantaggi economici di qualunque genere dalle pubbliche amministrazioni, nonché società da questi controllate: Contributi da Regione Piemonte, euro 23.300
©2013 Associazione Xenia Ensemble: lungo Po Antonelli 17, 10153 Torino (I) Tel/fax +39 331.4320950 - info@estovestfestival.it