ESTOVEST FESTIVAL

 

EstOvest Festival di Musica di oggi, da 18 edizioni ricerca linguaggi e culture musicali “altre”, suggerendo e facendo affiorare punti d’osservazione distinti e ponendo nuove domande.

Tra i fini della rassegna vi è lo scambio tra le culture: per fare questo il Festival, da una parte propone la comparazione e la fusione di antiche tradizioni musicali con lo stile contemporaneo, dall’altra il percorso artistico rivisita le composizioni dell’avanguardia occidentale, in uno spirito di ricerca creativa.

 

 


 

VINCITORE CALL FOR SCORES 2019

 

Grazie a tutti i compositori che hanno preso parte alla Call for Scores 2019 di EstOvest Festival.
La giuria ha il piacere di annunciare i risultati della Call e il vincitore.

Thank you  each and every candidate for taking part in the Call for Scores 2019 EstOvest Festival. 
The jury is pleased to announce the results of the Call and  the winner has been selected.

Il compositore scelto è:
The winning composer is:
Edoardo Dadone, (Italy – 1992)

Il vincitore verrà presto contattato dal Direttore Artistico di EstOvest Festival
The winning composer will be soon contacted by the Artistic Director of EstOvest Festival.

Ringraziamo per la preziosa partecipazione la giuria:
Thank the members of the jury for the precious contribution:
Geneviève Létang, arpista Ensemble Linea, docente Conservatoire Nationale Supérieur de Musique et de Danse de Paris
Andrea Rebaudengo, pianista, membro dell’ensemble Sentieri Selvaggi
Matteo Manzitti, compositore, Direttore Artistico Le Strade del Suono
Claudio Pasceri, violoncellista, Direttore Artistico EstOvest Festival

 

 


 

 

Around EstOvest: Musiche, Luoghi, Epoche

 

16 aprile – 16 maggio – 4 giugno
h.18.30
Libreria Bardotto

 

Perchè sempre allegri sono i buoni,
salvo che per cattiva sorte,
e la gente allegra ama il violino,
la gente allegra ama ballare.

W.B. Yeats, Il Fiddler di Dooney

 

La collaborazione pluriennale tra EstOvest Festival e la Libreria Bardotto si amplia con una proposta “fuori Festival” articolata in tre appuntamenti. Musiche, Luoghi, Epoche sarà inaugurato da un incontro dedicato all’Italia ed alla sua musica, da Vivaldi a Berio. Il secondo episodio sarà invece incentrato sull’Irlanda, con la sua musica popolare e con le manifestazioni “colte” degli ultimi decenni. L’ultimo incontro sarà incentrato sull’Unione Sovietica ed in particolare sulla figura del grande compositore Dmitri Shostakovich.

Novità di questo progetto sarà la presenza  di musicisti al fianco dei relatori. Alle parole si accosteranno esempi musicali dal vivo, affinché il percorso “narrativo” di Musiche, Luoghi, Epoche sia più coinvolgente e suggestivo.

 

SCOPRI IL PROGRAMMA

 

 



 

EstOvest Festival 2018 “Luoghi Immaginari”

 

“senza mondo, senza un tesoro comune di memorie evocabili attraverso il linguaggio,
non ci sarebbe certamente letteratura, ma la musica prescinde il mondo,
potrebbe esistere la musica e non il mondo.”

Jorge Luis Borges

 

La narrazione musicale conosce molti Luoghi Immaginari. Il grande creatore di musica sa immaginare mondi interiori intensi e vibranti, li concede a tutti senza che smettano di essere intimi o che appaiano come segreti ormai svelati. L’edizione 2018 di EstOvest Festival presenterà tante vie straordinarie del raccontare in musica.

 

EstOvest-Le Strade del Suono

 

La collaborazione tra EstOvest Festival e Le Strade del Suono nel 2018 si è consolidata tramite il Progetto di rete “EstOvest-Le Strade Del Suono” in partenariato con l’Associazione culturale il Gioco dell’Arte di Genova e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2018 del bando Performing Arts. L’ampio e condiviso progetto artistico intende mettere al centro delle due iniziative il tema del Racconto. Luoghi immaginari e Something real sono i titoli dei due filoni attraverso cui i festival tracceranno il proprio percorso musicale.
Da un lato Le strade del Suono con Something Real svilupperà un approccio più vicino alla dimensione individuale, all’esistenza del singolo, alle sue esperienze, dall’altro EstOvest approfondirà con Luoghi Immaginari una via più legata ai paesaggi della fantasia letteraria e ad un sentire romantico.

 

©2013 Associazione Xenia Ensemble: lungo Po Antonelli 17, 10153 Torino (I) Tel/fax +39 331.4320950 - info@estovestfestival.it